home page

Google



 

 

Rassegna Stampa di Lunedì, 22 Luglio , 2019
 
Startup alle prese con il Fisco: l’investimento va certificato
Argomento:
Autore: Michela Finizio
Fonte: Il Sole 24 Orepag: 9
Agevolazioni alle giovani imprese. Sono più di 4.300 i business angel che nel 2017 hanno investito in start up e altrettanti sono quelli alle prese con gli adempimenti fiscali di quest’anno per dichiarare le operazioni del 2018. A tutti loro le start up che hanno ricevuto i capitali devono rilasciare una certificazione dettagliata e il business plan dell’impresa: due documenti richiesti dal Fisco per far scattare gli incentivi fiscali a favore di chi investe. E senza i quali, in caso di futuri controlli i beneficiari rischiano di vedersi disconoscere l’agevolazione. In ballo ci sono le detrazioni fiscali al 30% su oltre 83,1 milioni di euro investiti nelle start up italiane da business angel, ma anche le deduzioni a favore di società o fondi di investimento che scelgono di destinare capitali in prevalenza a start up innovative. La certificazione dei capitali impegnati dovrà dimostrare che non si tratta di operazioni fittizie architettate solo per ottenere lo sgravio.


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi


copyright Studio Chirco Crema partita iva 01199450196 site by metaping srl