home page

Google



 

 

Rassegna Stampa di Lunedì, 22 Luglio , 2019
 
La data riportata sulla e-fattura indica l’effettuazione dell’operazione
Argomento:
Autore: Matteo Balzanelli e Massimo Sirri
Fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Trib.pag: 21
Con la circolare n. 14/E/2019 l’Agenzia delle Entrate chiarisce, tra l’altro, che la data della fattura elettronica può essere assunta come quella del momento di effettuazione dell’operazione. In questo modo si superano le possibili complicazioni tecniche nella gestione del ciclo attivo derivante dall’emissione posticipata del documento, a partire dal 1°luglio. Da questa data le fatture immediate vanno emesse entro 10 giorni (il decreto Crescita, in fase di conversione, ne ha allungato il termine a 12 giorni) dall’effettuazione dell’operazione. Sempre dal 1°luglio è prevista l’indicazione in fattura della data in cui l’operazione è effettuata, ovvero è pagato il corrispettivo, sempreché diversa da quella di emissione del documento. Da qui le possibili complicazioni derivanti dalla necessità di gestire in fattura due diverse date. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Fatturazione elettronica: conta l’effettuazione, non l’emissione’ – pag. 10)


visualizza tutta la Rassegna Stampa di oggi


copyright Studio Chirco Crema partita iva 01199450196 site by metaping srl