CARICAMENTO...

Novità Fiscali

27 Novembre 2020

Istituzione dei codici tributo per il versamento delle somme dovute in relazione alla registrazione degli atti privati – Ridenominazione di codice tributo

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 73/E del 19 novembre 2020, ha istituito ulteriori codici tributo per consentire il versamento tramite modello F24 di imposte e sanzioni in relazione alla registrazione degli atti privati.

  • ‘1555’ denominato ‘Atti privati – Imposta ipotecaria’;
  • ‘1556’ denominato ‘Atti privati – Imposta catastale’;
  • ‘1557’ denominato ‘Atti privati – Sanzione imposte ipotecaria e catastali – Ravvedimento’.

Per consentire il versamento delle somme dovute a seguito degli avvisi di liquidazione emessi dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate in relazione alla registrazione degli atti privati, sono utilizzati i codici tributo già istituiti ma di seguito indicati e ridenominati:
  • ‘A140’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta ipotecaria – somme liquidate dall’ufficio’;
  • ‘A141’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Imposta catastale – somme liquidate dall’ufficio’;
  • ‘A149’ ridenominato ‘ATTI PRIVATI – ATTI GIUDIZIARI – SUCCESSIONI Sanzione Imposte catastali e ipotecarie – somme liquidate dall’ufficio’.

Le spese di notifica relative ai suddetti avvisi sono versate con il codice tributo ‘9400 – spese di notifica per atti impositivi’.
27 Novembre 2020

Variazione delle modalità di compilazione del mod. F24 Accise in caso di pagamenti da effettuare con il codice tributo ‘5478’

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 67/E del 20 ottobre scorso, ha istituito il codice tributo ‘5478’ per consentire il versamento, tramite modello F24 Accise, della quota pari allo 0,5% del totale della raccolta da scommesse relative agli eventi sportivi di ogni genere. Con la presente risoluzione n. 72/E del 19 novembre 2020 l’Agenzia delle Entrate, su richiesta dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Direzione Giochi, ha indicato anche il quadrimestre di riferimento al fine di una più agevole identificazione dei pagamenti. Il valore ‘01’ per il versamento del primo quadrimestre; il valore ‘02’ per il versamento del secondo quadrimestre e il valore ‘03’ per il versamento del terzo quadrimestre. La presente risoluzione è operativa a decorrere dal 24 novembre 2020.

Le rassegne e il calendario fiscale sono un prodotto Metaping - Servizi per Commercialisti, Avvocati e Ordini Professionali